Questi sono consigli universali sulla difesa personale

Ovunque tu viva, se non ti piacciono le brutte sorprese, leggi attentamente
le 5 dritte che sto per darti.

Potrai così evitare di perdere tempo e denaro facendo i tipici errori da principiante.

1. Purtroppo i trucchi non funzionano!

La vita è imprevedibile.

In una situazione reale di difesa personale non te la puoi cavare con dei trucchi.

Non puoi sperare di difenderti con una conoscenza superficiale o studiando solo
poche tecniche.

Nel mondo reale, per difendersi da una persona che per esempio ti vuole staccare
la testa a pugni non basta conoscere 2 tecniche in croce, provate 3 volte in un
corso amatoriale!

Non importa se le tecniche sono prese da qualche stile militare o arte marziale
famosa perché se studiate in questo modo non funzioneranno mai nel momento
del bisogno.

2. Le cose stanno così:

Nel modo reale lo stress è troppo alto.
= Per avere successo nella vita non basta qualche trucco!

3. Devi avere un’abilità!

Se sei tu quello che si deve difendere, solo ciò che hai interiorizzato davvero emergerà
nel momento del bisogno.
Per creare un’abilità serve del vero allenamento e non basta solo conoscere la teoria o provare le tecniche solo un paio di volte.
Inoltre i compagni con cui ti alleni sono molto importanti:
infatti chi si allena solo con compagni collaborativi, fuori forma o più scarsi di lui non ha speranze di sopravvivere in una situazione reale…
…e anzi, probabilmente si caccerà in grossi guai, dato che crede di saper fare
qualcosa, quando invece non sa fare niente.

 Una vera abilità è più impegnativa da imparare di un trucco ma se la interiorizzi ti rimane per sempre!

Un’abilità è il migliore investimento che puoi fare e vale molto di più delle cose materiali!

Se compri un oggetto, come per esempio un vestito, prima o poi si sgualcirà o passerà di moda ma se impari un abilità, come per esempio andare in bicicletta, quell’abilità sarà tua per sempre e nessuno potrà mai rubartela.

4. Devi essere in buona forma!

Se non sei in buona forma, non solo non ti puoi difendere ma non puoi sperare nemmeno di scappare!
Nel 2009, in America, è stata condotta una ricerca su un campione di più di 700 volontari di età compressa tra i 18 e i 55 anni. I ricercatori hanno scoperto che le persone con bassa preparazione fisica hanno i riflessi che sono fino a 5 volte più lenti di una persona in forma e che l’ 87% delle persone senza preparazione fisica, persino se armati di pistola o pepper spray, non riescono a reagire in tempo perchè l’adrenalina sviluppata dalle situazioni di forte stress nel loro corpo li paralizza completamente.

NON C’E’ NULLA DI IMPOSSIBILE...
…MA SE VUOI RAGGIUNGERE DEI RISULTATI VERI, DEVI TOVARE UN CORSO SERIO!

Ti servono:

  • Un buon programma.
  • Allenamenti strutturati e continuativi.
  • Dei compagni di allenamento all’altezza della situazione.
  • Una buona palestra che abbia una lunga storia di insegnamento sul territorio.
  • Un istruttore con molta esperienza specie gli ex-agonisti di arti marziali.
  • Niente trucchi: ti insegneremo a far funzionare ogni tecnica grazie ad allenamenti costanti, obiettivi chiari e simulazioni realistiche.
Difesa personale: come migliorare la percezione di sé e delle proprie potenzialità

Le arti marziali vengono comunemente associate alle donne per motivi di difesa personale. In virtù di questa premessa, è necessario ribadire la differenza fra sport da combattimento ed arte marziale in senso tradizionale. Nel primo caso, si ha un potenziamento fisico del corpo, ma non si ha la possibilità di imparare tecniche di difesa efficaci; nel secondo caso, il lavoro è soprattutto tecnico. Una donna avrebbe grandi difficoltà a prevalere su un aggressore di sesso maschile qualora contasse di far leva unicamente sulla forza fisica. Ed, in tal senso, non sarebbe di giovamento ogni tentativo di potenziare quella stessa forza. Si rende necessario, allora, l’apprendimento di tecniche volte a sfruttare al meglio i punti deboli dell’avversario, piuttosto che i supposti punti di forza di cui si dispone.

Benefici

A  livello sia comportamentale che mentale, il soggetto impara a gestire il rilascio di adrenalina e, anziché restare intrappolato nella propria paura, a focalizzare l’energia su un obiettivo ben preciso: la propria autodifesa. Si può notevolmente migliorare la percezione di sé e delle proprie potenzialità. Attraverso gli esercizi fisici, infatti, le donne possono non solo imparare ad aumentare la propria coordinazione motoria, ma anche raggiungere uno stato di fiducia in se stesse e nelle proprie capacità tale da giovare al rapporto con l’ambiente esterno. A tal riguardo, prendiamo ad esempio quelle donne che vivono in situazioni familiari violente e che, per paura, non riescono a reagire. La reazione illogica di non porre rimedio ad una situazione patologica e pericolosa, tanto più perché scaturente da un proprio familiare, è dettata appunto da un circuito interattivo  che si fonda sulla paura e sulla contrapposizione vittima-carnefice. Lo sviluppo dell’autostima sarebbe, in questo caso, un ottimo propulsore verso la consapevolezza di sé e della situazione in cui si è invischiati; e di conseguenza, verso una corretta gestione della paura che liberi dalla  malsana relazione.  Inoltre, vi è da aggiungere che più si è allenati al combattimento e più non si ha paura di affrontarlo. S’impara pure a controllare l’ansia legata al timore di eventuali aggressioni, e non solo. Tuttavia, imparare a difendersi e a combattere non significa essere in grado di affrontare una persona con la certezza di sopraffarla, ma piuttosto trovare in se stesse la propria sicurezza. Sentirsi forti nel corpo aiuta a sentirsi forti nella mente, e diventare forti nella mente aiuta ad affrontare le diverse situazioni che la vita può riservare, comprese quelle più difficili.

Tutti i benefici di questa forma di autodifesa

I benefici di questa disciplina di difesa personale dipendono dalle sue caratteristiche che abbiamo illustrato altrove. Ma è importante sottolineare che ciascun beneficio di questa lista non è descritto per una nostra semplice opinione ma è il frutto di un ragionamento, è un elemento argomentato.

Sicurezza fisica e libertà di movimento: il beneficio più immediato e concreto è la possibilità di vivere la città e le situazioni problematiche con un altro approccio

Risultati certi: Sono state scelte le tecniche più semplici e di facile applicazione e che si ripetono in modo continuativo per l’intero corso annuale. Sono colpi di autodifesa di facile memorizzazione e di alta efficacia specie in fase difensiva.

Piacevole: Questo metodo di autodifesa è innovativo, si impara con piacere, senza sforzo. Dalla caratteristica “intuitivo” deriva un beneficio notevole. Apprendere qualcosa di intuitivo e semplice produce una sensazione di piacere accompagnata da un senso di energia e non di spossatezza.

Benessere psichico: Produce un senso di sicurezza, di coraggio, le paure vengono sconfitte e svaniscono come nebbie al sole. Aiuta a ritrovare equilibrio e forza mentale, rendendo facile superare difficoltà di natura sociale e relazionale in ambienti come luoghi di lavoro, scuola (bullismo), ambienti difficili di vario genere. In pratica fortifica lo spirito e l’anima e produce un benessere mentale che ha, già in se stesso, un valore enorme.

Autostima: un vantaggio correlato al benessere psichico e conseguenza della presenza di elementi di motivazione e crescita personale è che accresce l’autostima, permette di scoprire un lato sepolto di sé tramite cui si acquisisce determinazione, assertività, saldezza del carattere, forza e serenità.

Benessere fisico:La salute fisica che migliora sensibilmente. Una pratica equilibrata e armonica che non stanca né affatica, non produce stress muscolare o mette a rischio articolazioni e ossa ma lascia solo un senso di benessere e tonicità, una sensazione di salutare vitalità del proprio corpo.

Autocoscienza e completezza: Altro  beneficio sottile ma essenziale di questo insegnamento è rendere più consci di se stessi, nel corpo e nella mente. Una conseguenza frutto della sua caratteristica natura trasversale fra disciplina fisica di difesa personale e training di natura psicologica e motivazionale. Chi lo pratica acquisisce maggiore consapevolezza corporea e psichica, una forma di autocontrollo e di padronanza delle risorse mentali e delle risorse fisiche che deriva dagli esercizi utilizzati.

Non stravolge ritmi personali: Questa è una forma di autodifesa che può essere praticata con libertà e con la massima flessibilità di frequenza. A differenza di tutti i classici corsi di difesa personale che richiedono una frequenza settimanale assidua poiché sono basati su tecniche e regole. Non stravolge la vita poiché è percorso non sequenziale. Questo, per persone impegnate, è un vantaggio non trascurabile. Ciascuno potrà seguire una o più lezioni secondo il proprio stile di vita e secondo i propri tempi.

difesa personale+ semplice+ veloce+collaudata= adatta a tutti

Questo metodo  è una forma di difesa personale completamente innovativa. Infatti non si basa su tecniche e mosse, che si imparano a fatica e si dimenticano facilmente.Ciò che si insegna presso la Palestra Fanum di Viterbo  l’autodifesa semplice perché istintiva, pensata per tutti coloro che non hanno particolari competenze in arti marziali o non sono atletici e forti. E’ quindi ideale come autodifesa femminile, ma anche per anziani, bambini, disabili e persone fuori forma.

    VUOI RICEVERE INFORMAZIONI SULL'ISCRIZIONE AI CORSI? COMPILA IL FORM!



    Compilando il form dichiari di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy